IMPIANTO PER LO SCARICO NAVI

È stato collaudato con successo un nuovo impianto per lo scarico navi presso una importante società estera.

Le necessità richieste dal cliente sono state:

– poter scaricare la nave nel più breve tempo possibile;
– stoccare i diversi materiali all’interno del deposito;
– distanze tra gli appoggi all’interno del deposito 25 m;
– sfruttare al meglio tutti gli spazi disponibili;
– disporre di sistemi di pulizia per rotaie e nastri in gomma efficienti.

trasportatori-impianto-scarico-navi

F.lli Tommasini srl unitamente al partner estero ha studiato la soluzione più adatta, approvata in pieno dal cliente, che così descriviamo:

– produzione oraria dei trasportatori 800 t/h;
– utilizzo di un sistema mobile su ruote;
– relazione di calcolo delle strutture metalliche reticolari affinchè fossero autoportanti per 25 m. tenendo conto del continuo passaggio del tripper;
– realizzazione di un tripper mobile ed un by-pass;
– utilizzo di raschiatori primari e secondari per la pulizia del tappeto e di sistemi speciali fissati alle ruote per la pulizia delle rotaie.

Entrambi i trasportatori montati a 90° l’uno rispetto all’altro sono installati su ruote motorizzate per poter permettere il loro spostamento simultaneo lungo la banchina ed un tripper o carrello mobile anch’esso motorizzato permette di poter scaricare il materiale in diversi punti della zona di stoccaggio. All’estremità del tripper è posizionato un deviatore o by-pass comandato da cilindro elettrico per poter scaricare il materiale o da un lato o dall’altro per poter incrementare l’area di magazzinaggio.

Queste molteplici movimentazioni danno la possibilità al cliente di ottimizzare lo spazio di stoccaggio a disposizione.

Nella costruzione dei trasportatori a nastro sono stati utilizzati, per avere la massima affidabilità, sistemi costruttivi all’avanguardia ed i migliori prodotti, per ogni singola applicazione, attualmente disponibili sul mercato.

Comments are closed.