Nastri per impianti di conglomerati bituminosi Nastri trasportatori per altri impieghi

Serie di trasportatori inclinati completi di coperture superiori zincate, camminamenti laterali utilizzati per il trasporto degli inerti all’interno di impianti calcestruzzo e betonaggio per la produzione di conglomerati bituminosi.

L’impianto per la produzione d’asfalto, chiamato anche impropriamente dai non addetti ai lavori “bitumificio” o “fabbrica del bitume”, è una macchina pensata per produrre il conglomerato bituminoso ovvero quel materiale che caratterizza la superficie delle nostre strade e che tutti chiamiamo “asfalto”.

Per produrre il conglomerato è indispensabile essiccare le sabbie e i pietrischi (aggregati lapidei) che costituiscono il 95% della miscela bituminosa e successivamente miscelarli (impastarli) con il bitume (5% circa della miscela).
Il ciclo di miscelazione dura circa 30 sec. dopo di che, il conglomerato (asfalto) è pronto per la consegna e viene stoccato in un silo in attesa del trasporto verso il cantiere di stesa.

Parti caratteristiche di un impianto d’asfalto e personale operativo.
Gli elementi che caratterizzano un impianto d’asfalto sono:
• le tramogge di raccolta dei pietrischi;
• il cilindro essiccatore;
• la torre di miscelazione con vaglio, bilance e mescolatore;
• il filtro a maniche da cui si recupera anche il filler;
• le cisterne del bitume;
• il silo del filler di recupero e il silo del filler d’apporto (carbonato di calcio);
• il silo di stoccaggio del prodotto finito.
Corredano il tutto, una serie di nastri trasportatori, coclee, tubazioni e pompe per il bitume.

L’impianto è totalmente gestito e controllato da un operatore che manovra all’interno di una cabina di comando completamente computerizzata.

[heading"]Project Details[/heading]

Latest Projects